Il cerchio si chiude coi pagamenti NFC anche su iPhone


Apple-Pay_86901_1Dal prossimo 20 ottobre, una manciata di giorni, sarà finalmente realtà anche sull’ultimo smartphone di Apple la possibilità del pagamento via NFC, il che contribuisce a rendere questo sistema wireless finalmente universale. Da fonti attendibili (bankinnovation.net) giunge infatti conferma che con il prossimo, imminente aggiornamento di iOS 8 – versione 8.1 – conterrà le impostazioni definitive per il servizio Apple Pay. Il sistema studiato dalla Casa di Cupertino impiega l’antenna NFC, il sensore Touch ID per il riconoscimento ed un chip denominato “Secure Element”: serve registrare la propria carta di credito su iTunes e fotografarla tramite iSight, ed al momento del pagamento in uno dei 220 mila negozi già abilitati (si inizia dagli USA) basta avvicinare lo smartphone al sensore posizionato all’interno dell’esercizio commerciale. Al progetto Apple hanno già aderito colossi quali American Express, MasterCard, VISA, McDonald’s, Sephora, Subway, gli Apple Store e diversi altri negozi. Sicurezza e privacy sono garantite: i commessi non possono vedere nomi, carte di credito né tanto meno codici di sicurezza, facilitando la riduzione del potenziale di frode. Apple, inoltre, non raccoglie i dati sui passati pagamenti. In caso di smarrimento dell’iPhone, tramite il servizio Find My Phone vengono sospesi velocemente i pagamenti dal telefono fino a successivo ripristino. Inoltre, sui server Apple non viene salvata alcuna carta di credito, bensì assegnato un Device Account Number (DAN) salvato in modo criptato nella memoria di iPhone o Apple Watch. Al momento del pagamento, Apple Pay utilizza il DAN generando automaticamente un codice di sicurezza che sostituisce il codice posto sul retro della carta di credito.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>